A spasso per... AmsterdamHomepage


1 - Cosa vedere
       Giro panoramico, Casa di Anna Frank
       Quartiere a luci rosse, Cattedrale, Musei
       Mercati, NEMO, Museo storico

2 - Trasporti e consigli vari
       Come muoversi
       I "pass" per trasporti e musei
       Un giro in barca sui canali

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina olandese
       Consigli per il pernottamento

4 - I dintorni di Amsterdam
       Haarlem
       Zaanse Schans
       Il castello di Muiden
 





"V
isitare Amsterdam è come fare un viaggio nel 17° secolo. In questa che è una delle più belle e accattivanti città d'Europa, grazie anche ai suoi caratteristici canali oltre che alla sua affascinante architettura, ci sono davvero molte cose da vedere e da fare per qualsiasi turista."


1- Cosa vedere

Amsterdam in tre giorni. L'atmosfera di Amsterdam, città simile a un villaggio con canali alberati, musei d'arte e una forte cultura delle caffetterie, è qualcosa da sperimentare nel corso di diversi giorni. Ma per coloro che sono solo di passaggio o non hanno molto tempo a disposizione, ecco come vedere la capitale olandese in soli tre giorni, ad es. visitando le maggiori attrazioni turistiche in un fine settimana: 



1 ° giorno: Tour della città, Palazzo reale, Casa di Anna Frank  

l-

 Giro panoramico: Innanzitutto fatevi una prima idea della città. Ad Amsterdam conviene muoversi in bicicletta: le piste ciclabili rendono tale mezzo sicuro, facile e diretto. Il noleggio delle bici è possibile soprattutto in prossimità delle principali attrazioni della città a un buon prezzo (circa 6 €, o giù di lì, al giorno). Un giro in barca sul canale è un altro buon modo per muoversi il primo giorno, per avere un'idea della città. Nella capitale non è molto facile orientarsi, perciò se vi perdete potete sempre prendere un tram per la Centraal Station, e da lì ripartire. Oltre a un giro panoramico, la mattina potete visitare il Palazzo reale, costruito nel 17° secolo e sito nella centralissima Piazza Dam.

 Casa di Anna Frank: Verso sera potete fare una sosta presso la Anne Frank Huis, cioè la famosa casa di Anna Frank (7,50 € per gli adulti). Si tratta di una casa storica che può essere affollata di visitatori, così andandoci più vicino all'orario di chiusura avete la possibilità di una visita più rilassata, perché ne vale la pena. La casa è sul Prinsengracht, considerato come il più costoso dei canali per i prezzi d'affitto degli appartamenti. Ci sono molti ottimi ristoranti e caffè nella zona. A nord questo quartiere si interseca con Haarlamerstraat Prinsengracht, una pittoresca strada commerciale con molti ristoranti e caffè. Dopo aver visitato la casa, si può fare una passeggiata nel quartiere Jordaan. Andando verso est sulla Haarlamerstraat tornerete verso la Centraal Station
kkkLl

2 ° giorno: Quartiere a luci rosse, Cattedrale, Musei


 Il quartiere a luci rosse: Una passeggiata attraverso il famoso "quartiere a luci rosse" di Zeedijk (o ‘Rossebuurt’, come viene chiamato dalla gente locale), uno dei più famosi della città, vale sicuramente la pena, almeno come esperienza. Si tratta di una zona tranquilla sia durante il giorno che di notte, e costituisce una delle parti più vecchie e affascinanti della città, ricca di locali di spogliarello, lap-dance, gay bar, sexy shops e di veri e propri musei del sesso. Tuttavia, attenzione: non scattate foto alle ragazze in vetrina e neppure al quartiere o rischiate il sequestro del rullino fotografico e dei guai, e di notte state comunque attenti a borseggiatori e malintenzionati. La via principale del quartiere è affollata di turisti. Di notte c'è ovviamente molto più movimento.

 Cattedrale e Musei: Ora siete pronti per dedicarvi all'arte! Dirigetevi verso la Oude Kirk, la cattedrale, nonché la chiesa più antica di Amsterdam, sita nel quartiere a luci rosse, e che ospita anche mostre d'arte e di fotografia. Il museo nazionale Rijksmuseum (9 € di entrata) e il Museo Van Gogh (9 € di entrata) sono i musei più famosi della città, giustamente. Entrambi si trovano nei pressi del Museumplein, uno splendido parco all'aperto in cui d'inverno è possibile praticare pattinaggio su ghiaccio. Anche se parzialmente in restauro, il Rijksmuseum è impressionante: combina architettura gotica e rinascimentale, ed ha opere d'arte dei più famosi Maestri olandesi come Rembrandt, Vermeer, Franz Hals e Jan Steen. Poco più a sud, lungo Museumplein, si trova il Museo Van Gogh, ospitato in un edificio moderno e arioso che rende la visita abbastanza confortevole anche nelle giornate più affollate.

Un po' di relax: Nelle vicinanze dei musei si trova il Vondelpark, sicuramente pieno di attività in una giornata di sole primaverile. Potere fare lì una passeggiata o un picnic per rilassarvi. Inoltre siete vicini a Leideseplein, l'equivalente per Amsterdam di Times Square. Ristoranti, bar, caffetterie, sale da concerto e club si concentrano in questa parte della città. E' consigliabile una passeggiata lungo qualcuna delle sue stradine laterali. La notte è possibile andare al Paradiso o al Melkweg, due sale da concerto vicino a Leidseplein. Nelle notti in cui non ci sono concerti, sono utilizzati per le feste da ballo. Sugar Factory, un altro club vicino a Leidseplein, offre diversi eventi. Evitate invece la maggior parte dei bar e dei caffè immediatamente adiacenti Leidseplein, che sono "trappole per turisti"

l

3 ° giorno: Mercati, NEMO, Museo storico 


In giro per i mercati: Oggi è una giornata di relax. Potete recarvi al Nieuwmarkt (o Mercato Nuovo), che si trova vicino a Chinatown ed al Quartiere a Luci Rosse. Il mercato è attivo dal XV secolo, e si trova in posizione centrale nella città, in un quartiere vivace e pieno di edifici con una ricca storia. Se invece si è in cerca di deliziosi prodotti freschi come frutta, pesce, formaggi o salumi, una visita al Mercato Albert Cuyp, nel quartiere De Pijpè d'obbligo. In questa zona abbondano i ristoranti chic, per cui è senz'altro adatta per un bel pranzo. È possibile godersi il lato piacevole della città anche scegliendo una caffetteria per prendersi una birra o un caffè. 

NEMO e Museo storico: Nel pomeriggio, soprattutto se avete dei bambini, consigliamo una visita al NEMO, il più grande museo scientifico d'Olanda, in cui scoprire le meraviglie della tecnologia e della scienza. Il singolare palazzo che lo ospita è stato progettato dall'architetto italiano Renzo Piano. Si trova vicino alla Stazione Centrale ed al Museo Marittimo dei Paesi Bassi. In alternativa, potete visitare il Museo Storico di Amsterdam, vicino a Spui, ricco di quadri, immagini, oggetti, armature e molto altro per scoprire come Amsterdam si trasformò da paese di provincia a grande città, o il Museo Ebraico, una delle poche testimonianze della cultura, della tradizione e della storia ebrea della città. 




2- Trasporti e consigli vari

Come muoversi. I mezzi di trasporto utilizzati all'interno della città di Amsterdam sono essenzialmente i mezzi pubblici e le biciclette. Esistono autostrade intorno alla città, ma il muoversi in auto attraverso il centro della capitale viene scoraggiato dal governo locale, e in ogni caso in centro un gran numero di strade sono chiuse alle automobili, mentre sono accessibili da parte dei ciclisti. Amsterdam è conosciuta come una delle città più adatte per le biciclette, tanto che il 38% di tutti gli spostamenti in città è fatto con questo mezzo. E' possibile noleggiarne una per circa € 8 al giorno. La maggior parte delle strade principali sono piste ciclabili. Rastrelliere per le biciclette sono onnipresenti in tutta la città, dove circolano circa 70.000 biciclette. Amsterdam è in realtà una grande rete di canali. In totale, oltre 150 di questi corsi d'acqua attraversano la città e i suoi dintorni, dividendo Amsterdam in circa 90 mini-isole. Questa rete di isole è unita da un gran numero di ponti, per un totale di oltre 1.000. Oggi questi canali sono adatti solo per piccole chiatte, imbarcazioni da diporto e imbarcazioni turistiche. Il trasporto pubblico di Amsterdam si compone di numerosi autobus, metropolitana e tram, ed esistono numerosi traghetti che operano per pedoni e ciclisti. La GVB, la società di trasporto pubblico di Amsterdam, fornisce metropolitana integrata, tram e autobus in tutta la città e nelle aree circostanti. Pass di 1, 2 o 3 giorni consentono viaggi illimitati su tutti questi mezzi pubblici per il tempo corrispondente alla loro durata e forniscono ai visitatori il modo più economico per girare la città. La metropolitana è veloce ma è utile solo se avete bisogno di andare lontano, fuori dal centro della città o all'Arena di Amsterdam. Gli autobus urbani sono utilizzati principalmente per raggiungere i quartieri periferici. Un collegamento ferroviario diretto collega lo Schiphol International Airport alla stazione centrale di Amsterdam, ed è il modo più veloce e più comodo per raggiungere il centro città. I treni partono ogni 10 minuti e il costo è di solo 3,60 € per un viaggio di sola andata. 

l
I "pass" per trasporti e musei.  I biglietti per l'autobus o il tram possono essere acquistati a bordo, ma spesso sarà più conveniente comprare uno strippenkaart prima di salire. Il biglietto strippenkaart è costituito da una serie di strisce, e deve essere timbrato in una macchina gialla prima di entrare nella metropolitana, o tramite l'autista, quando si sale a bordo di un tram o in autobus. Essi non sono validi per viaggi in treno per l'aeroporto di Schiphol. Viaggiare per un'ora attraverso una singola zona della città costa due strisce; attraverso due zone costa invece tre strisce, e così via, indipendentemente dal numero dei trasferimenti utilizzati nel corso del tempo. In genere i turisti percorrono solo la zona centrale di Amsterdam, a meno che non abbiano intenzione di visitare le aree esterne. Più persone possono condividere uno strippenkaart. Uno strippenkaart di 15 strisce costa € 7,60 (nel 2010). In alternativa, è possibile acquistare un pass di 1, 2, 3 o 4 giorni, anche se di solito è più economico usare lo strippenkaarten, soprattutto per le persone che soggiornano nel centro della città: il costo è di € 7 per 1 giorno, € 17,50 per 4 giorni. Per non spendere troppo in biglietti per i trasporti pubblici e i musei può essere conveniente acquistare, se lo si sfrutta a fondo, un pass "I Amsterdam", una carta di sconto che dà accesso gratuito a diversi musei della città (tra cui il Van Gogh, il Rijksmuseum, il Rembrandthuis), vale come biglietto gratuito illimitato sui trasporti pubblici all'interno di Amsterdam, comprende una crociera gratuita sui canali, e dà il 50% di sconto sul parcheggio di scambio, e molti altri piccoli vantaggi, compreso lo sconto del 25% per diversi ristoranti, per il noleggio di auto e biciclette, etc. Il periodo di validità della carta è quello acquistato, e parte da quando la si utilizza la prima volta: 1 giorno costa € 39,95, 3 giorni 58. La Carta Musei (Museo Jaarkaart), invece, costa € 39,95 (o 22,45 € per i minori di 25 anni). Essa copre il costo di ingresso in oltre 400 musei in tutta l'Olanda e si può acquistare presso i principali musei del Paese. E' valida per un anno intero, e per renderla valida avrete bisogno di scrivervi sopra il vostro nome, la data di nascita e il sesso. Se state andando al Rijksmuseum e al Museo Van Gogh, che costano almeno 10 € ciascuno, tale scheda può rapidamente ripagarsi.
.
LL

Un giro in barca sui canali. La maggior parte di Amsterdam è in realtà sotto il livello del mare. Molte compagnie di navigazione offrono crociere sui famosi canali olandesi cui la città deve il suo appeal, crociere che in genere durano da una a due ore e sono alla portata di tutte le tasche, con partenze da una delle seguenti località: Prins Hendrikkade, di fronte alla Centraal Station; banchina Damrak, Rokin vicino a Spui; Stadhouderskade 25, vicino a Leidseplein. Un tipico itinerario in barca sui canali comprende Centraal Station, le cateratte Haarlemmersluis, la barca Cat (una casa galleggiante, con una popolazione permanente di circa 100 felini), la costruzione più stretta della città, la residenza ufficiale del burgemeester (sindaco), molti ponti pittoreschi, tra cui il famoso Magere Brug, e il porto. Un giro in barca sui canali con veduta panoramica della città, per avere un'idea della capitale fin dal primo giorno, costa circa 10 € per 75 minuti per gli adulti. In alternativa, si può acquistare un pass "salta-su-e-scendi" (Hop On & Off Canal Pass), se si vuole navigare lungo i canali con i mezzi pubblici. Il Canal Bus, invece, gestisce tre rotte fisse, fermandosi vicino alle principali attrazioni (Rijksmuseum, Casa di Anna Frank, ecc.), con 14 fermate lungo tre itinerari diversi in tutta la città. Si può salire o scendere tutte le volte che volete, ma è abbastanza costoso (circa 20 € a persona per 24 ore). L'orario è 9:15-22:45. Tutte le principali attrazioni di Amsterdam si trovano lungo il percorso ed è previsto un commento lungo l'itinerario. Il Museumboot (Museo della barca) offre un servizio simile per € 14,25 al giorno, con fermate alla Stazione Centrale, Prinsengracht, Leidseplein, Herengracht, Muziektheater e Dock Oriente. Inoltre, il biglietto include metà del prezzo di entrata ai musei della città. Altre compagnie offrono escursioni in barca privata o in barche classiche, alcune - come Amsterdam Jewel Cruises - romantiche crociere con cena. La crociera inizia alle 19:30 e dura poco meno di tre ore. Si può anche affittare un pedalò o una barca, o addirittura noleggiare una gondola veneziana.




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. Amsterdam ha più di 1000 ristoranti adatti per tutti i gusti e per tutte le tasche. A differenza del resto d'Europa, anche i vegetariani qui si trovano molto bene. Il pranzo in questa città diversa e vibrante può andare dai fast food all'Haute Cuisine, con la cucina di ogni nazione fedelmente rappresentata. La città vanta ristoranti eleganti e di qualità nonché tradizionali caffè, pancake house, steakhouse e punti vendita di frutti di mare... la lista è semplicemente infinita. Ristoranti e bar sono pieni di clienti tutta la settimana. La maggior parte dei ristoranti sono aperti al mattino, e la prima colazione è servita in molti alberghi e negozi di alimentari fino alle 10:00. Gli olandesi sono soliti pranzare dalle 12:00 alle 14:00, mentre la cena è tra le 17:00 e le 20:00. Anche se molti ristoranti chiudono intorno alle 22:00, c'è una grande varietà di ristoranti notturni, pub, caffé, bar e take away che continuano a servire una buona scelta di piatti caldi, freddi e snack. La diversità culturale che caratterizza la città è espressa al meglio in tutta la varietà di offerta per la ristorazione: le scelte alimentari etniche abbondano in questa città. La zona De Pijp è la patria di un certo numero di ristoranti internazionali, così come di un affollato mercato all'aperto. Amsterdam è una città europea abbastanza cara, perciò ciò che rende più divertente mangiare fuori del centro di Amsterdam è la vasta gamma di ristoranti economici che servono un ottimo cibo. Passeggiando nel quartiere di Zeedijk, troverete molti locali a buon mercato. Questi ristoranti non sono famosi per il loro aspetto o per il loro servizio, ma garantiscono un buon pasto. Intorno al centro troverete molti ristoranti destinati ai turisti. Tuttavia, per una vera esperienza culinaria dovete andare in un buon ristorante frequentato dagli olandesi. Attenzione però, perché molti ristoranti hanno ancora aree per fumatori, nonostante il divieto del 2008, e si noti che le carte di credito spesso non sono accettate.

L

Assaggiando la cucina olandese. Anche se probabilmente nessun turista si reca ad Amsterdam per il cibo, la cucina è generalmente buona, sebbene non sia rinomata. Stranamente, non ci sono praticamente "cibi locali di Amsterdam": la cosa più vicina ad una specialità locale è in realtà indonesiana, e questo la dice lunga sul carattere internazionale e multietnico di questa città, che si riflette anche nel cibo. Ad Amsterdam, non a caso, abbondano chioschi e bar che vendono le deliziose e colorate falafel mediorientali, polpette fritte e speziate a base di ceci o fave tritati con l'aggiunta di coriandolo, aglio e cipolla. Le falafel sono adatte anche a mezzanotte, o se volete risparmiare per godervi il resto delle attrazioni della città. Quindi, ad Amsterdam uno dovrebbe provare ciò che non è comune trovare altrove, più che cercare dei cibi "locali". Ci sono molti ristoranti indonesiani in tutta la città, e quasi tutti sono specializzati in un piatto chiamato Rijsttafel, che è in realtà una combinazione olandese di piatti ispirati al cibo indonesiano. Qui sono inoltre "di casa" le patatine fritte, che si ritengono nate in Belgio, a sud dei Paesi Bassi, e in effetti qui si chiamano Vlaamse Frites, che si traduce in "patatine fiamminghe", riferendosi agli olandesi di parte francofona del Belgio. Qualunque sia l'origine, sono molto popolari, e spesso servite con maionese e/o ketchup. Da assaggiare, poi, le frittelle olandesi, che sono servite sia dolci che salate, e di solito non per la prima colazione. Diffuse, come in tutta l'Europa del Nord, le aringhe, servite crude o cotte, con o senza cipolle. Si possono inoltre trovare bistecche argentine, pizze in stile italiano e gli immancabili ristoranti cinesi, ma la qualità di tutto ciò è media. Per quanto riguarda la cucina asiatica, ci sono anche molte altre scelte tra cui giapponese, malese, vietnamita. Molto nota, infine, è Febo, una catena di fast food di solito automatici che vendono hamburger, hot dog, e (mediocri) patatine fritte.

L

Consigli sul pernottamento. Anche se Amsterdam è una città piuttosto cara, vi è una buona scelta di alloggi, da quelli economici come un bed and breakfast o un appartamento agli hotel di lusso. Per non rimanere delusi, comunque, è meglio scegliere bene la posizione. Le tre zone più famose di Amsterdam la Stazione centrale, il quartiere a luci rosse Zeedijk e l'area Rembrandtplein: quest'ultima, che è una zona glamour, è sicuramente la più raccomandata. I visitatori tendono dunque a sceglierla, anche se lì l'alloggio è più costoso. Un'altra zona di soggiorno molto popolare è Leidseplein (piazza Leidse), che è un bel quartiere tutto da esplorare, con una piazza piena di negozi e famosi caffè e bar. Ci sono quattro forme più comuni di alloggi disponibili ad Amsterdam: hotel, ostelli, case-battello e appartamenti. Gli appartamenti sono molto più comodi, e offrono ad ogni viaggiatore più comfort e privacy. Inoltre, non sono soggetti a coprifuoco, la sistemazione è più flessibile, e di solito si paga per l'uso dell'appartamento non per il numero di persone che se lo condividono, per cui risulta più economico per le famiglie o per chi vuole cucinarsi da sé. Se prenotate online, assicuratevi di farlo da un buon sito e controllate, prima di tirar fuori la carta di credito, che dall'altra parte vi sia una buona assistenza. La forma più raccomandabile e caratteristica di alloggio è comunque una casa galleggiante. Alcuni proprietari di appartamenti e case-battello possono richiedere un deposito cauzionale all'arrivo. Amsterdam ha inoltre 400 hotel, per i quali la prenotazione anticipata è consigliata, specialmente per i fine settimana e i giorni festivi. La maggior parte degli hotel e ostelli si trovano nel centro storico, in particolare a sud della stazione centrale, e intorno al quartiere dei musei. Alloggi incantevoli si trovano nella zona residenziale di Grachtengordel, ricca di vita notturna. Una camera doppia in un hotel economico, 1-2 stelle, potrebbe costare intorno ai € 40 al giorno in inverno e fino a € 100 nei fine settimana estivi. In un 3-4 stelle, i prezzi variano da € 100 a € 200, a seconda della stagione.

L



4- I dintorni di Amsterdam
L

Haarlem. Fondata nel 1245, la città di Haarlem è più vecchia di Amsterdam, e si trova a 15 minuti dall'aeroporto di Schiphol e da Amsterdam. Grazie alla sua posizione favorevole, divenne presto una fiorente città. Poco è cambiato per le strade di Haarlem fin dal Medioevo. Questa affascinante città vanta alcuni dei più importanti musei dei Paesi Bassi. Ad Haarlem si trova ad esempio il Museo Teylersil primo museo d'Olanda, risalente al 1784, ospitato in un palazzo di cui vale la pena ammirare l'architettura. Anche da lontano, la chiesa gotica di San Bavo domina la skyline della città. Da qualsiasi direzione si entri ad Haarlem, la città vi accoglie con belle composizioni floreali agli angoli delle strade, parchi e piazze colorate. In primavera i campi di tulipani si allungano per chilometri a sud-ovest della città, mostrando il loro splendore colorato e unico. E' molto piacevole fare una passeggiata per le strade storiche, ammirare le pittoresche facciate, i monumenti ed i musei. Si scoprirà che nel centro di Haarlem tutti i luoghi di interesse storico sono raggiungibili a piedi. E cosa c'è di più piacevole di una passeggiata per godersi tutto ciò che Haarlem ha da offrire? O di prendere una pausa in uno dei tanti accoglienti caffé? E se dopo si vuole del buon cibo, la scelta è praticamente illimitata. Basta guardarsi intorno e ovunque vedrete ottimi ristoranti e trattorie con un'atmosfera intima. Da ogni punto di vista, Haarlem è davvero una città incantevole. E cosa fare di notte? Beh, c'è il Schouwburg, il Toneelschuur, il Concertgebouw, solo per citare alcuni posti. Haarlem è anche il luogo ideale per fare acquisti, con una offerta generosa di boutique e oggetti d'antiquariato. Addirittura, è stata ufficialmente eletta come città con i migliori negozi in Olanda, offrendo una vasta gamma di negozi specializzati e negozi esclusivi. E non è da trascurare il mercato, ogni lunedi e sabato, che si svolge da secoli nello stesso posto: il Grote Markt, a dieci minuti dalla stazione ferroviaria. Il centro della città è praticamente libero da auto, in modo da poter fare shopping in tutta tranquillità. È possibile parcheggiare l'auto comodamente in uno dei parchi auto coperti che si trovano al centro


Zaanse Schans. Lo Zaanse Schans è un'area protetta completamente disabitata, ed un museo all'aria aperta situato a una decina di chilometri a nord di Amsterdam. Gli edifici originali raffigurano in maniera vivida la vita dei Paesi Bassi nei secoli 17° e 18°. Le case, il cantiere storico, e, soprattutto, i mulini a vento, attirano centinaia di migliaia di visitatori ogni anno. La regione di De Zaan è probabilmente il primo sito industriale al mondo. Appena fuori Zaanse Schans troverete mulini a vento con nomi accattivanti, come il 'De Bleeke Dood' (La tetra morte), 'De Ooievaar' (La Cicogna) e 'De Held Jozua' (L'eroe Joshua). Circa 250 anni fa, ben oltre 800 mulini a vento sono stati realizzati in questa zona relativamente piccola. Hanno eseguito una vasta gamma di funzioni industriali: frantoi, drenaggio, produzione della carta, etc. Una visita a questi mulini a vento da lavoro industriale è senza dubbio un'esperienza unica. Dei cinque mulini a vento paltrok presenti, tre sono aperti ai visitatori. Un giro in barca sul fiume Zaan offre una splendida veduta, in particolare di questi mulini. Il museo all'aria aperta dispone anche di un calzolaio di legno, una fabbrica di peltro, prodotti da forno, formaggi e di un caseificio, nonché di un negozio di alimentari vecchio di un secolo. Lo Zaanse Schans è aperto dal lunedi alla domenica dalle 10 alle 17. L'ammissione all'area dello Zaanse Schans è gratuita. Vi è una piccola tariffa da pagare, invece, per i musei ed i mulini. Ci sono quattro treni diretti che ogni ora ti portano dalla stazione centrale di Amsterdam alla stazione Koog Zaandijk in 17 minuti. Lo Zaanse Schans è aperto tutto l'anno, e può essere apprezzato da persone di tutte le età e di ogni ceto sociale. Alcune delle attrazioni sono chiuse durante la stagione invernale a partire da metà ottobre ad aprile. Da novembre a febbraio, invece, la maggior parte dei mulini a vento di Zaanse Schans sono aperti solo durante il fine settimana.


Il castello di Muiden. In epoca medievale, la città di Muiden, una quindicina di chilometri a sud di Amsterdam, è servita come porto esterno di Utrecht. E' stata in seguito adattata a far parte della linea di difesa militare di Amsterdam: casematte e caserme sono sparse in tutta questa piccola città. La parte più famosa delle difese di Amsterdam è l'isola fortezza di Pampus, entro i confini della città di Muiden. Quest'isola si trova sul lago IJ (IJ meer) ed è raggiungibile tramite un servizio di traghetti. Muiden, infatti, si trova alla foce del fiume Vecht, che sfocia nel lago IJ. A parte il suo centro pittoresco, una delle attrazioni più famose di Muiden è il meraviglioso castello medioevale di Muiderslot, costruito nel 1280 dal conte Florio V, anche se l'attuale castello di forma quadrata con quattro torri rotonde è stato realizzato nel 1370 sulle fondamenta del primo castello. Il suo obiettivo era quello di prendere il controllo della rotta commerciale verso Utrecht. Il castello non è mai stato utilizzato come casa di un nobile: è stato abitato solo da ufficiali giudiziari e utilizzato come tribunale e prigione di Stato. Da allora in poi tutti gli operatori che utilizzarono questa rotta commerciale furono costretti a pagare il pedaggio al castello di Muiderslot. Alla fine del 15° secolo, la città di Amsterdam decise di costruire un fossato intorno al castello, rendendolo un'importante roccaforte. Uno degli abitanti più noti del castello è stato PC Hooft, scrittore, poeta e storico olandese, che visse nel castello tra il 1609 e il 1647. All'inizio del 19° secolo il castello era caduto in rovina e si era progettato di demolirlo e di venderne le pietre. Il re William I, tuttavia, si rifiutò di concedere il permesso. Questo ha salvato il castello, che nel 1895 è stato restaurato, mentre altri restauri sono stati effettuati dal 1948 al 1972. Il Castello di Muiden è probabilmente il più visitato di tutti i Paesi Bassi. Ciò accade non solo perché è una destinazione popolare per un sacco di gite scolastiche, a causa della sua importanza nella storia olandese, ma anche a causa della sua vicinanza ad Amsterdam, che attira più turisti stranieri. Il Castello di Muiden è oggi un museo di Stato ed è utilizzato per eventi culturali. Le sue stanze sono arredate nello stile del 17° secolo.

l

Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Parigi
Londra
Barcellona
AmsterdamStoccolmaLisbona
Praga

Spagna
Francia
Germania
InghilterraRepubblica CecaAustria
Ungheria

Grecia
Slovenia
Croazia
SvizzeraMaroccoTunisia
Egitto

Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam


Prenota Volo e Hotel per tutto il mondo con Travelandia!

L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti

"A spasso per... Amsterdam"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2014 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.