A spasso per la... SloveniaHomepage


1 - Cosa vedere
       Le città principali
       Le bellezze naturali
       Le altre attrazioni

2 - Informazioni utili
       Quando e come andare
       Guidare in Slovenia
       Documenti, Moneta, Telefono, etc.

3 - Dove mangiare e dormire
       Consigli per i pasti
       Assaggiando la cucina slovena
       Consigli per il pernottamento

4 - Alcune mete consigliate
       Lubiana
       Il lago di Bled
       Le grotte di Postumia e San Canziano

L



"
Con i suoi paesini senza tempo, con i suoi laghi incantevoli, con le sue montagne tra cui passeggiare, con le sue campagne rilassanti e ricche di animali, con le sue grotte affascinanti, con le sue spiagge e i suoi impianti sciistici, la Slovenia è una meta ideale per chi ama la natura e lo sport."


1- Cosa vedere: idee per un itinerario

Le città principali.  Lubiana, la capitale della Slovenia fin dalla sua indipendenza nel 1991, sorge sul fiume Lubianica, ed ha un interessante centro storico in stile barocco e Art nouveau. Piena di vita e di eventi, di negozi caratteristici e pittoreschi mercatini, presenta al tempo stesso i tratti affascinanti di una piccola città di provincia. Skofja Loka, a circa mezz'ora di auto da Lubiana, è incastonata tra una manciata di creste montane e la campagna. E' molto piacevole passeggiare intorno alla città, in cui ci sono un castello e un paio di chiese. La cosa più bella da fare a Škofja è camminare tra le case che circondano il fiume (che taglia in due la città) e godere del suo fascino. Bled, che si affaccia sul famoso lago omonimo e si trova 54 km a nord di Lubiana, è una delle più note città slovene, ideale per trascorrere una vacanza romantica e rilassante grazie ai suoi incantevoli dintorni e al suo clima unico, e può essere facilmente raggiunta dalla capitale con treni e autobus. Anche se la Slovenia ha una costa piccola, sul versante costiero ci sono molte città affascinanti e nelle acque dell'Adriatico si possono praticare una gran quantità di attività. Potete, ad esempio, passeggiare per le vie medievali ad ammirare l'architettura in stile veneziano della città di Pirano, mentre la città costiera di Portorose, il 'Porto delle Rose', è una meta turistica molto famosa, in quanto è sede di terme e di un vivace casinò, ed è una località ottima per una vacanza rilassante al mare. Qui ci sono numerosi alberghi, ristoranti e caffetterie, ed ogni anno si tiene un simposio di arte contemporanea con le creazioni in mostra nel parco delle sculture Forma Viva. La città di Maribor, la seconda più grande del Paese, sorge sul fiume Drava e con i suoi circa 100.000 abitanti è rinomata, nonostante la sua mancanza di appeal, perché si trova presso uno dei principali complessi sciistici sloveni. Infine Kranjska Gora, quasi al confine con l'Italia, è conosciuta principalmente come località sciistica e di villeggiatura, oltre che per un frequentato casinò. Ospita annualmente un evento della Coppa del mondo di sci alpino.

L

Le bellezze naturali. Il lago di Bled, vicino al confine austriaco e italiano, è una meta rinomatissima e davvero splendida della Slovenia, con le montagne e gli alberi che circondano le sue acque glaciali, su cui si affaccia il paese omonimo. Lo scenario naturale delle Alpi è perfetto per le escursioni, ma centinaia di sentieri attraversano anche la campagna slovena e le opportunità per escursioni a piedi si presentano sempre, in qualsiasi città vi troviate. La meta principale per gli amanti della natura e del trekking è il Parco Nazionale del Triglav, che offre innumerevoli opportunità ad escursionisti e scalatori, con in evidenza il possente Monte Triglav, che con i suoi 2.864 mt è la vetta più alta delle Alpi Giulie. Nel parco potete raggiungere numerose e bellissime cascate, gole, forre (tra cui quella della Tolminka), sorgenti termali: c'è solo l'imbarazzo della scelta. Potete inoltre fare un giro lungo il fiume Soca (Isonzo), tra i più belli e pescosi d'Europa, o esplorare le regioni della Štajerska e della Koroška in bici, navigare sul fiume Mura in traghetto, e vedere le foreste di Dolenjska. Le grotte della Slovenia sono una sorta di meraviglia, con numerosi siti interessanti tra cui scegliere. I visitatori possono ammirare un gran numero di bellezze, tra cui il famoso ed insolito Castello di Predjama, incassato in un'immensa caverna a strapiombo sopra il torrente Lokva e con delle grotte carsiche (visitabili per 900 metri) che si trovano sotto la struttura: il castello stesso, ricco di sale, celle e passaggi segreti, è visitabile e ospita arredi, quadri, statue di cera e armature d'epoca medievale. Le gigantesche e famosissime grotte di Postumia, e quelle più piccole e meno affollate (ma più belle, tanto da far parte del Patrimonio tutelato dall'Unesco) di San Canziano, sono assolutamente da visitare. Altra perla slovena è il Cerknisko jezero (lago Circonio), un'area che d'estate, alimentata da bocche sotterranee, si trasforma nel più esteso e pescoso lago sloveno, che scompare in autunno. Data la bellezza della natura, per una splendida esperienza di vacanza in Slovenia considerate il soggiorno in un agriturismo.

L

Le altre attrazioni. In Slovenia incontrerete un sacco di auto con un kayak sul tetto, in quanto il kayak, la canoa e il rafting sono gli sport ideali da fare sui corsi d'acqua come Idrijca, Kolpa, SavaSavinja e SocaPer chi ama sciare, in Slovenia non mancano ottime piste. Durante i mesi invernali, frotte di turisti e di gente del posto visitano le regioni montuose del paese per una delle attività più rinomate in Slovenia, lo sci, e ci sono decine di piste e stazioni invernali da sfruttare. I resort sciistici più importanti includono quelli di Kranjska Gora e Bovec Pohorje (che ospitano competizioni internazionali), Bohinj, CerknoKrvavec, Rogla e VogelL'alpinismo è uno sport tradizionale sloveno: le Alpi Giulie e quelle di Kamnik sono particolarmente adatte allo scopo. Inoltre, è possibile ammirare il Paese anche dall'alto attraverso il paracadutismo, il parapendio o una mongolfiera, attività molto diffuse a sud delle Alpi. Nella parte occidentale della Slovenia si trova poi il famoso cavallo lipizzano, allevato dalla nobiltà austro-ungarica del 18° secolo. Ci sono attualmente solo 3.000 di questi cavalli nel mondo. Potrete visitare scuderie, assistere agli spettacoli di equitazione classica, o addirittura cavalcare voi stessi i cavalli. Un'altra possibilità per trascorrere una giornata è seguire le "strade del vino": il vino sloveno è un prodotto di qualità e un viaggio piacevole e divertente è quello verso le colline viticole della Goriska Brda o la vicina Valle di Vipacco, dove si producono una serie di ottimi vini. Con le sue numerose sorgenti termali e minerali naturali, la Slovenia può anche offrirvi un po' di coccole. Passare la giornata in uno dei centri termali è una delle migliori cose da fare in questo Paese per avere un po' di relax e benessere. La Slovenia ha una lunga storia di bagni termali e sorgenti minerali, risalente almeno alla metà del XII secolo e probabilmente al periodo romano. Oggi ci sono molti centri termali nel Paese: in particolare, uno dei più popolari è Rogaska Slatina.






2- Informazioni utili

Quando e come andare. La Slovenia ha quattro stagioni distinte in cui può essere visitata, ciascuna delle quali evidenzia un aspetto diverso di questo bellissimo Paese, anche se l'estate è il momento ideale per l'escursionismo e il campeggio, e dunque l'alta stagione turistica. Le nevi dell'inverno creano paesaggi meravigliosi in un ambiente incontaminato, mentre in primavera i fiori coprono le colline e prati; le lunghe giornate estive sono l'ideale per passeggiate e per raccogliere i frutti della terra, mentre d'autunno i boschi si colorano ed a settembre è ancora possibile fare dei bagni nell'Adriatico. Il Paese gode di un clima continentale solo parzialmente mitigato dal mare Adriatico. Il clima varia da alpino a nord, a mediterraneo nella regione costiera, a continentale nella Pianura Pannonica nella parte nordorientale del Paese. Nella zona costiera, l'estate è molto piacevole e per lo più asciutta, con temperature massime di solito appena sotto i 30° C, mentre gli inverni sono caratterizzati dal freddo vento di bora di nord-est e da piogge intense. Il clima continentale è invece caratterizzato da estati con temperature moderate e con notevoli acquazzoni, ed inverni lunghi, freddi e con nevicate abbondanti. In estate può essere molto caldo sulla costa e piuttosto freddo in montagna. A causa dei cambiamenti di temperatura muovendosi dal clima mediterraneo sulla costa a quello delle Alpi, e della Pannonia a nord-est del Paese, si raccomandano vestiti adeguati per ogni stagione. Il territorio sloveno riceve gran parte della pioggia nella tarda primavera (maggio e giugno) e in autunno (ottobre e novembre). Dall'Italia, si può arrivare in Slovenia comodamente in auto via autostrada, oppure in treno. Da maggio a ottobre sono frequenti anche i collegamenti via nave che partono da Venezia, Trieste, Parenzo e Rovigno, e che raggiungono uno dei due valichi di frontiera di Capodistria o Pirano. Meno pratico e usato è l'aereo: ad ogni modo, Lubiana, Maribor e Portorose sono collegate con l'Italia dal vettore nazionale sloveno Adria Airways e da varie compagnie low cost

l-àl

Guidare in Slovenia. Innanzitutto, per usare le autostrade slovene ed evitare una multa parecchio salata (da 300 a 800 euro) dovete prima dotarvi del contrassegno autostradale (vignetta), un bollino da apporre nell'angolo in alto a sinistra del parabrezza, dal lato guidatore. Questo contrassegno, valido per 1 settimana, 1 mese o un anno, a seconda di quale vi serve, può essere acquistato presso i distributori di benzina vicini al confine con la Slovenia. Costo 2009 per una macchina: 1 settimana 15 €, 1 mese 30 . Per guidare è sufficiente la patente italiana, insieme al libretto di circolazione, al certificato di assicurazione e alla Carta Verde. ll limite di velocità da rispettare è 50 km/h nelle aree urbane, cioè edificate, 90 km/h sulle strade regionali, 100 km/h sulle strade a scorrimento veloce e 130km/h sulle autostrade. Tutti i veicoli sono tenuti ad avere le cinture di sicurezza per tutte le persone in auto, comprese quelle sui sedili posteriori. E la legge richiede che siano indossate. I bambini sotto i 12 anni non sono autorizzati a stare sul sedile anteriore di una macchina e devono utilizzare dei seggiolini appositi. Il limite di alcolemia consentito è di 0,5 milligrammi di alcool per millilitro di sangue. Per oltrepassarlo, bastano due birre piccole, un quarto di litro di vino o un superalcolico. Tuttavia, l'addetto della polizia vi può vietare di guidare anche quando l'etilometro segna una percentuale inferiore a quella permessa. Gli alcool test dei guidatori sono frequenti, le pene molto alte, perciò non vale la pena rischiare. E' obbligatorio l'uso dei fari anabbaglianti anche di giorno. La legge slovena prevede che tutte le automobili abbiano con sé un kit di pronto soccorso e un set di lampadine di scorta. Inoltre, fra il 15 novembre e il 15 marzo è obbligatorio montare pneumatici da neve oppure avere le catene nel bagagliaio.

L

Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Poiché dalla fine del 2007 la Slovenia fa parte dei Paesi che aderiscono alla normativa di Schengen, non vi sono controlli di frontiera e per recarsi in questa nazione per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di una carta d'identità valida per l'espatrio o di un passaporto in corso di validità. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno la propria carta d’identità o il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Portando con voi la tessera sanitaria, in caso di necessità sarete curati gratuitamente dal locale Servizio Sanitario, o meglio, pagherete ma potete essere poi rimborsati. Poiché dal 2007 la Slovenia fa parte dell'area Euro, la moneta ufficiale adottata è per l'appunto l'Euro, pertanto potete utilizzare le banconote e le monete italiane. Anche gli eventuali prelievi agli sportelli Bancomat forniranno, ovviamente, contante in tale valuta. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche in genere sono aperte dal lunedì al venerdì con orario dalle 8,30/9 fino alle 12-12,30 e dalle 14 alle 16,30/17, il sabato dalle 7,30/9 alle 13. Per telefonare dalla Slovenia in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall'Italia in Slovenia bisogna digitare +00386 seguito dal numero telefonico senza lo "0" iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. Per collegarvi a Internet, potete usare gli Internet cafè, che sono comunque ancora piuttosto rari nel Paese. Il voltaggio della corrente in Slovenia è 230 V, ma le prese hanno solo due buchi, perciò se la vostra spina ne richiede tre vi occorre un adattatore a due, mentre il fuso orario è lo stesso dell'Italia. 




3- Dove mangiare e dormire
L

Consigli per i pasti. In genere, la scelta sarà tra il mangiare in un restavracija (ristorante), più costoso e paragonabile come prezzi quasi a un ristorante italiano, o in una molto più economica ma non meno buona trattoria, chiamata "gostilna", che è più simile a una taverna carina e si trova soprattutto nelle periferie o nei paesini di campagna. Se la taverna affitta anche camere, questa locanda si chiamerà invece gostišče. Oltre a gostilne e ristoranti - con questi ultimi presenti ovunque anche se di qualità variabile - la Slovenia offre ora una selezione sempre crescente di cucine nazionali. Inoltre, in ogni città degna di questo nome non può mancare la pizzeria. Gli okrepcevalnice sono invece snack bar dove è possibile mangiare pasti leggeri. Dispongono di carne (anche di cavallo) e di pesce, che è molto presente nei menu sloveni, e - a seconda di dove siete - la cucina mostra alcune influenze austriache, ungheresi o italiane. A Lubiana ci sono una vasta gamma di ristoranti di livello internazionale. Alla sera, di solito la gente si ritrova in piccoli caffé o nelle tradizionali pivnica (birrerie) o vinarna (enoteche). Dopo cena potete, in particolare, fare una sosta ad una kavarna (caffetteria) per una deliziosa gibanica prekmurska, una torta a strati che unisce ricotta, noci e semi di papavero. Altro ottimo dolce nazionale è la potica, una torta arrotolata riempita di noci, cioccolato, semi di papavero o uvetta, mentre un altro squisito dessert che potete ordinare anche nelle gostilne avvertendo per tempo è la pohorska omleta, una frittella servita ripiegata, piena di frutta e sormontata da panna montata e/o crema di cioccolato. Come prima colazione, l'albergo medio vi darà solo pane o panini e marmellata, qualche volta yogurt e cereali. Solo gli alberghi di alta categoria offrono un vero e proprio buffet, con paste, brioche e pietanze calde. Negli agriturismi, invece, la prima colazione è sempre piacevolissima, con pane, latte, marmellate e formaggi di produzione propria.

L

Assaggiando la cucina slovena. L'autenticità e la naturalezza sono due caratteristiche della cucina tradizionale slovena, che a prima vista sembra una fusione tra quella italiana, ungherese, austriaca e croato-balcanica, spesso con buoni risultati. Il contributo dell'Italia si inidividua più chiaramente nella gamma completa di pasta e risotti che troverete in molti menu. Inoltre, la pizza è onnipresente e in generale di alta qualità. Dall'Austria vengono invece la carne di maiale e molti altri piatti di carne e cotolette, sebbene siano spesso serviti con locali e talvolta insoliti contorni, come gnocchi di spinaci o anche gnocchi di grano saraceno. L'influenza dei Balcani si può notare nell'abbondanza di carni alla griglia e in uno dei cibi di strada più comuni, il burek, una pasta sfoglia oleosoa ripiena di formaggio salato o carne. La cucina della zona alpina, inoltre, non è la stessa di quella della zona costiera, che comprende raffinati piatti della cucina mediterranea e specialità di pesce. I piatti tipici locali includono il krvavice (sanguinaccio), servito con polenta o prsut Kraski (prosciutto del Carso) e la jota, una minestra ripiena di crauti, fagioli e carne di maiale affumicata. Se vuoi assaggiare le specialità regionali, la più facile da mangiare sono gli žlikrofi, ravioli ripieni di patate tritate, cipolla, pancetta e uova che sono l'orgoglio dei cuochi in tutta la regione dell'Idrija, ma quasi impossibili da trovare altrove. Nella cucina slovena le zuppe sono molto importanti: da quella di funghi porcini a quelle più classiche come brodo di pollo, zuppa di manzo, zuppa di patate, etc. Con l'Adriatico a portata di mano, si possono trovare anche ottimi frutti di mare. Se volete, potete ordinare un rizot skampi (risotto agli scampi), seguito da pesce fresco preparato alla griglia. In particolare, troverete la trota fresca con aglio e prezzemolo in qualsiasi menu vicino al fiume Soca. Altri cibi della cucina slovena sono: goulash, carpaccio, insaccati vari, ma anche lumache, carne di cavallo, rane, etc.

L

Consigli sul pernottamento. In Slovenia gli agriturismo sono un tipo comune di alloggio, con più di 300 sparsi in tutto il Paese. Molti, volendo, offrono la possibilità di dare una mano in attività come la mungitura, la cottura del pane, etc. come parte dell'esperienza: in tal caso, potrete avere un assaggio della idilliaca vita in campagna tra capre, pecore, cavalli e mucche, godendo del suono dei campanacci, del canto degli uccelli e dell'odore del pane appena sfornato. In un agriturismo potrete trovare pace e relax, e si possono incontrare persone di buon cuore, conoscere le loro usanze e gli animali. Una vera attrazione sono poi i cosiddetti "agriturismi ecologici", che offrono un ambiente di vita sano e certificato. Una vacanza in agriturismo rappresenta dunque una magnifica opportunità per conoscere il ricco patrimonio culturale della campagna slovena: l'architettura, i costumi e l'artigianato. In tutti i casi la prima colazione è compresa nel prezzo, ma conviene optare per la mezza pensione visto che in quasi tutti si mangia benissimo. Gli agriturismi sloveni sono valutati per le loro strutture ed i loro servizi con il simbolo della mela rossa, con un punteggio da uno a quattro mele rosse: una di base, e quattro per le strutture più esclusive, con servizi eccellenti. Un'ottima e ancora più economica alternativa agli agriturismo è alloggiare in una delle tante "zimmer", o camere, che troverete segnalate con cartelli un po' in tutto il Paese. Sono spesso veri e propri appartamentini con bagno e talvolta anche cucina che potrete visitare e, se vi piacciono, affittare anche per solo una o due notti a poco prezzo, trattando direttamente con il proprietario. Dunque, in generale non conviene e non è necessario prenotare, anche se a Lubiana e sulla costa ad agosto può essere difficile trovare posto senza una prenotazione. Vi sconsigliamo invece gli hotel se amate la campagna o volete soggiornare all'interno, mentre possono essere una valida - seppur più costosa - alternativa sulla costa

 L



4- Alcune mete consigliate
L

Lubiana. Con una popolazione di meno di 300.000 persone, la capitale Lubiana conserva la cordialità di una piccola città ma possiede tutti i comfort di una metropoli. La città è attraversata dal fiume Lubianica. Ad ovest del fiume si trova la città nuova e moderna, commerciale, mentre a est si trova il centro storico e il Castello di Lubiana, ed il bellissimo e assai fotografato "Ponte Triplo" o Tomostovje (uno dei principali insieme a quello del Drago, o Zmajski) collega i due lati della città. Si può esplorare Lubiana in poche ore di cammino. Il groviglio di strade che attraversano la capitale è un curioso miscuglio di passato e presente, con antiche chiese e boutique dal design moderno. Lungo la strada ci sono bar e ristoranti dove i visitatori possono sedersi stanchi e guardare gli altri passeggiare. Il Castello di Lubiana - senza dubbio una delle principali attrazioni della città, e le cui mura risalgono al 1500 - offre una magnifica veduta dall'alto sulla capitale slovena. Da visitare anche la maestosa e barocca Cattedrale di San Nicola (Sveti Stolnica Nikolaja), che domina il mercato su Trg Vodnik, e la Piazza Preeren (Trg Preernov), cuore della meravigliosa architettura di Lubiana e punto d'incontro della città. I visitatori alla ricerca dell'arte e della cultura slovena dovrebbero inoltre visitare la Galleria Nazionale, che contiene interessanti reperti presentati in modo accessibile. L'altro museo che mi sento di raccomandare è il Museo di Storia Contemporanea, dal momento che dà al visitatore il senso dei cambiamenti epocali che si sono verificati, soprattutto nel 20° secolo, consentendo a Lubiana di diventare la pittoresca città turistica che è ora. All'estremità occidentale del centro cittadino potete, infine, rilassarvi nel Parco Tivoli, il principale di Lubiana, accanto al quale si trova uno zoo molto economico con animali collocati in un bellissimo ambiente


Il lago di Bled. Una delle tappe imprescindibili di un soggiorno in Slovenia è il lago di Bled, circa 50 km a nord di Lubiana, dove conviene trascorrere almeno qualche giorno soggiornando nella cittadina di Bled (o, meglio ancora, a Ribno, un paesino a 2 km da Bled immerso in una natura idilliaca dove troverete camere e mini-appartamenti in affitto segnalati da evidenti cartelli), data la bellezza dei luoghi e la centralità rispetto ai tanti altri punti di interesse della vasta zona circostante. In inverno si può pattinare sul lago, nuotare, remare, mentre in estate pescare ed esplorare chilometri di sentieri incontaminati. Al centro del lago c'è un'isoletta con un antico monastero, raggiungibile con una romantica barchetta a remi affittabile per pochi euro. Merita una visita anche il Castello di Bled, affacciato sul lago e fiabesco al tramonto, il cui ingresso costa circa 6 euro. Dal castello è possibile proseguire in auto fino alla famosa Gola di Vintgar, un'attrazione spettacolare molto visitata e assolutamente da non perdere: qui potrete molto facilmente addentrarvi a piedi, attraverso un sentiero apposito in legno che costeggia un fiume dal corso movimentato ed irruento all'interno di una forra, fino ad arrivare alle cascate Sum con un salto di 26 metri, che concludono un'indimenticabile passeggiata di circa 1 ora (o al massimo 2 ore se considerate una rilassante sosta al bar). Dal lago di Bled è possibile andare a vedere - viaggiando in auto lungo strade panoramiche che vi porteranno nei pressi di molti paesini caratteristici in cui il tempo sembra essersi fermato - il più isolato e ancora selvaggio lago di Bohinj, che è il più grande lago della Slovenia e molto diverso da quello di Bled. Da qui si può proseguire, eventualmente a piedi lungo un sentiero, versola famosa Cascata Savica, che con i suoi circa 70 metri di salto è la più nota e visitata della Slovenia: si trova infatti sul torrente Savica, lungo 3,5 km, che è il più importante affluente del lago di Bohinj. Ma anche andare verso la bella Valle dei sette laghi, che tuttavia è un'escursione di trekking di due giorni, e dunque non alla portata di tutti i turisti.


Le grotte di Postumia e San Canziano. Da oltre due secoli le Grotte di Postumia, con le loro stupende concrezioni calcaree quali stalagmiti e stalattiti vecchie finanche centinaia di migliaia di anni, attirano visitatori da tutto il mondo, e sono tra le più ricche per quanto riguarda sia la varietà che il numero delle specie di animali cavernicoli. Una buona parte dei 21 km del sistema di grotte carsiche formate dall'attività del fiume Pivka che nella zona di Postumia si inabissa per circa 10 km, sono aperti alle visite turistiche, per le quali si consiglia di scegliere un abbigliamento adeguato al fondo scivoloso ed alla temperatura costante di circa 10° C ed all'elevato tasso di umidità presente in tale ambiente. La visita turistica classica di queste grotte prevede un giro di 3,5 km con un trenino ed un facile percorso a piedi di 1,7 km, ma sono possibili anche visite di media difficoltà e visite più avventurose per speleologi. Anche le non lontane Grotte di San Canziano (Skocjan), create dal fiume Reka (Timavo) e raggiungibili da Postumia con una comoda autostrada, meritano una visita perché, sebbene meno note di Postumia, sono considerate le più belle della Slovenia, con uno straordinario complesso di gallerie e il più grande canyon sotterraneo del mondo. Nelle Grotte di San Canziano potrete così visitare, fra le altre, la Grotta del Silenzio, che si estende per circa 500 mt, la Grande Sala, molto più impressionante e ricca di magnifiche formazioni calcaree dalle forme molto particolari, e la stupefacente Grotta Mormorante, lunga 300 mt, così chiamata per il rumore del fiume Reka, prima di proseguire attraverso un ponte e un canale verso grotte e sale più grandi accessibili solo agli speleologi. La visita a queste grotte dura circa 2 ore. Se avrete ancora un po' di tempo, sempre nel Parco regionale di San Canziano potrete percorrere il pittoresco "sentiero didattico" circolare di 2 km noto come Skocjan, che gira intorno a due valli collassate e passa attraverso il paesino di San Canziano.


L
Homepage del sito "A SPASSO PER IL MONDO"

Parigi
Londra
Barcellona
Amsterdam Stoccolma Lisbona
Praga

Spagna
Francia
Germania
Inghilterra Repubblica Ceca Austria
Ungheria

Grecia
Slovenia
Croazia
Svizzera Marocco Tunisia
Egitto


Previsioni Meteo
Mappe satellitari
Calcolo itinerario
Situazione traffico Prenotazioni varie Informazioni utili
Foto e webcam


Scarica subito da qui il nuovo libro  
"VOLARE FACILE" 

Il libro per avere in pochi minuti un quadro completo e dettagliato
  di come risparmiare sui biglietti aerei e difendersi dai possibili problemi.


(162 pagine, 56 figure a colori)




RISPARMIA CENTINAIA DI EURO CON L'AIUTO DI QUESTA GUIDA!

Vai alla pagina con la descrizione e l'indice del libro cliccando qui





Scarica subito da qui il software  
"CONSUMI AUTO 1.0" 

Per abbattere la tua spesa di carburante e scoprire come si può viaggiare
in auto per andare in vacanza, ma spendendo meno conti alla mano.




L


  HOME Termini e Condizioni  |   Contatti


"A spasso per la... Slovenia"
ti consente di risparmiare prenotando da qui la tua auto per il viaggio con

 

 
Interplanet, agente generale Hertz, ti offre le migliori tariffe di noleggio auto e una vasta gamma di veicoli tra cui minivan, cabrio e fuoristrada in tutto il mondo.

Per procedere alla prenotazione clicca qui o su "Prenota adesso"
 
Ultime Offerte

Affrettati e prenota in anticipo l’auto della flotta Hertz che desideri per le tue vacanze!
   
Avrai la tranquillità di trovare il veicolo che desideri al tuo arrivo.
Le tariffe vanno prepagate al momento della prenotazione e garantiscono un ampio risparmio.
È possibile cambiare la prenotazione in qualsiasi momento senza alcun costo aggiuntivo.
Le prenotazioni possono essere annullate entro 7 giorni senza penale contattando Interplanet GSA al numero 199.118855 oppure 02.67073195.
   
 

Regno Unito

Francia

 

Spagna

 

Stati Uniti

 

Italia

 

MIGLIORI
                                                          TARIFFE

Per maggiori informazioni fai riferimento ai Termini e Condizioni allegate.
 
 
 
VIVI IL TUO SOGNO DI VIAGGIO

Scegli tra i veicoli esclusivi della flotta FUN o PRESTIGE.
 

 
Le "migliori tariffe" sono calcolate sulla base delle tariffe standard prepagate Hertz per l'auto di categoria più piccola per 7 giorni in questo mese e sono disponibili solo presso determinate agenzie all'interno del paese indicato. I prezzi indicati sono da intendersi al giorno e sono soggetti a modifiche senza preavviso.
 
 
Questo servizio è offerto da
INTERPLANET SRL - Viale della Liberazione, 18 20124 - MILANO - ITALIA per conto di Hertz Europe Ltd
 

l

Attenzione!  L'autore, per ragioni di tempo, non può rispondere a eventuali richieste di informazioni supplementari o di chiarHomepageimenti relativi agli argomenti trattati in questo sito. Inoltre non si assume alcuna responsabilità riguardo le informazioni fornite, pur avendo posto la massima cura possibile nel verificarle. Sono invece ben accette tutte le segnalazioni di eventuali errori, delle quali ringrazia in anticipo.

                                                                       Copyright © 2015 Mario Menichella. Tutti i diritti sono riservati.